Arrestato il capo della Siae russa

  di   0   0

Il capo della RAO, la società di collecting russa omologa alla SIAE, è stato arrestato per sospetta frode. Sergei Fedotov è accusato di avere utilizzato parte delle royalties raccolte dalla RAO per acquistare proprietà poi trasferite a terzi. Per quanto la RAO sostenesse che l’indagine alla quale era da tempo sottoposta non avesse rilevato irregolarità nelle transazioni sotto accusa (per un valore intorno ai 500 milioni di rubli, pari a circa 25 milioni di euro), risulta che l’arresto di Fedotov sia avvenuto lo scorso lunedì dopo la perquisizione del suo ufficio e della sua abitazione.

La RAO era assurta alle cronache dell’industria la scorsa estate, quando sembrava imminente la sua fusione con la federazione dei discografici russa, la VOIS, e con la società di riscossione RSP: il progetto di creazione di una super-struttura nazonale per la gestione dei diritti era poi fallito lo scorso autunno.


Post Recenti

The Life After

150519125822-david-letterman-graphic-exlarge-169I knew it was going to be bad for me when David Letterman retired, but I didn’t know it was going to be this bad. The first week, I pretended that he was on vacation—he did go on a lot of vacations. Not that he didn’t deserve them. He worked so much and for so […]

Leggi l'articolo →

Un articolo di Christian Raimo di qualche tempo fa che vale la pena rileggere

logofestivalPerché c’è bisogno di un populismo di sinistra Due mesi fa, quest’estate, ho assistito a Londra a una giornata della campagna elettorale di Jeremy Corbyn alla Union Chapel. Tra le molte cose (belle) che mi hanno sorpreso ne ho appuntate mentalmente un paio. La prima è che l’intervento finale di Jeremy Corbyn durava da programma venti […]

Leggi l'articolo →

Non bastano la buona volontà di chi ci lavora da vent’anni e un editore virtuoso: “Lo straniero” chiude

LOGODopo venti anni di attività la rivista “Lo straniero” cesserà le pubblicazioni con il numero doppio di fine anno. Di seguito la lettera del direttore Goffredo Fofi in cui spiega le motivazioni della sua decisione. “Lo straniero” ha vent’anni, e vent’anni per una rivista sono tanti. Nel Polonio dei letterati, un saggio dei primi anni quaranta […]

Leggi l'articolo →

Le disposizioni dell’Agcom e la rinuncia dell’editore ai diritti di opzione

France Reacts To The Publication Of Topless Images Of The Duchess Of Cambridge By French CloserLe case editrici del gruppo Mondadori-Rizzoli Libri stanno mandando ai loro autori le lettere di revisione dei contratti, come imposto dall’Autorità garante della concorrenza e del mercato (Agcm). I contratti di Bompiani, Marsilio e Sonzogno – che dovranno essere cedute comunque da Mondadori – rimangono invece invariati. Nelle lettere Mondadori-Rizzoli comunica la rinuncia per tre anni ai diritti di opzione, preferenza per il […]

Leggi l'articolo →

“Elena Ferrante sono io”. Nicola Lagioia intervista la scrittrice misteriosa

215415694-b17f3186-6e39-4658-958c-d26779915af1http://www.repubblica.it/cultura/2016/04/04/news/_elena_ferrante_sono_io_nicola_lagioia_intervista_la_scrittrice_misteriosa-136855191/?ref=fbpr  

Leggi l'articolo →

thoughts on this post

Torna all'inizio